chi siamo

Cucina Fusion

SI parla di Cucina Fusion quando alla cucina giapponese si associano contaminazioni culinarie di altri paesi asiatici. Potresti pensare di sapere tutto sul cibo in Giappone, ma potresti essere sorpreso di scoprire che non si limita solo al sushi e alla tempura. In effetti, i giapponesi hanno adottato molti piatti stranieri come parte regolare della loro dieta quotidiana, anche se con un tocco totalmente giapponese su sapore, ingredienti e presentazione.

Questi piatti, noti come yoshoku, hanno nomi di katakana per enfatizzare la loro estraneità. In genere vengono mangiati con forchetta e coltello anziché con le bacchette e vengono serviti con un pezzo di pane o un lato di riso, che viene anche chiamato la forma in prestito di “raisu” (riso) invece di “gohan” (riso) in Giapponese. I piatti base di yoshoku includono omurice, hambagu e pasta naporitana.

Meet Our Executive Chef

Uramaki う ら ま き

Il rotolo “dentro e fuori”

Maki, 寿司 è la parola giapponese per “Roll”. Come tale, qualsiasi opzione di cibo giapponese trovata in un menu che termina con la parola “maki” si riferisce a un tipico rotolo composto dal tradizionale riso sushi all’aceto avvolto in qualsiasi cosa, dalle alghe alle frittate di uova.

Il nome proprio per sushi roll è in realtà “makizushi”. Tuttavia, non tutti i maki sono uguali. Uramaki è uno dei 5 involtini di sushi tradizionali, o makizushi, nella cucina tradizionale giapponese. Il significato del suo nome è, letteralmente, rotolo “dentro e fuori”. Potrebbe essere definito un “rotolo ribelle” perché va contro la solita norma di avvolgere il rotolo di riso dall’esterno. Al contrario, il contenuto del rotolo viene avvolto con nori e quindi il riso viene arrotolato attorno ad esso. Invece di avere il tuo tipico rotolo circondato da alghe all’esterno, quello che vedrai è il riso all’esterno e il nori all’interno.

Per legare il riso, l’artista del sushi può aggiungere semi di sesamo, uova di pesce (tempura croccante) e altre opzioni creative. Come puoi immaginare, ci vuole molta precisione e cura per fare un rotolo di questo tipo, specialmente quando è il momento di tagliarlo e farlo nei deliziosi giri a girandola che la gente ama immergere nella salsa di soia. Per questo motivo, l’uramaki è uno dei tipi più complessi di maki da realizzare. Tuttavia, si dice che l’uramaki sia una variante americana apportata al sushi in un’epoca in cui i consumatori americani e canadesi non erano ancora abituati all’idea di mangiare alghe. Puoi leggere di più sulle possibili origini dell’uramaki.

Ristorante di cucina cinese,
giapponese e thailandese.

DOVE siamo

  • via Ostiense, 97 - Roma
  • Phone: 06 93374967
  • Mobile: 389 9099828
  • info@wildginger.it

orari

  • Lunedì - Domenica:
  • 12:00 - 15:00
  • 19:00 - 24:00